Manibus

MANIBUS® Exhibition 2023

VOLUMI DI CARTA

/ Programma / Exhibition 2023

L’arte contemporanea da sempre è uno dei settori più interessanti dell’economia, oltre che inesauribile fonte di ispirazione per il mondo dell’industria creativa tout court.

A tal proposito, nel corso del Premio Internazionale MANIBUS® sarà allestita una grande mostra collettiva degli artisti scelti per l’edizione 2023. Un’esposizione suggestiva, pensata su misura per i luoghi del Castello Carlo V e in grado di raccontare la poetica degli artisti attraverso una selezione di opere che attestano la capacità degli autori di coniugare in maniera originale la sapienza nel manipolare la materia con il talento creativo.

Volumi di carta

A Lecce, in uno dei più importanti centri di lavorazione della cartapesta, la mostra Volumi di carta presenta opere tridimensionali in carta, realizzate da 4 artisti dal curriculum prestigioso – Caterina Crepax, Danile Papuli, Perino&Vele, Anila Rubiku – i quali usano questo materiale in maniera originale e affascinante.

Le loro opere attestano l’indubbia capacità di un materiale – nato circa 2000 anni fa in Cina, portato dagli arabi in Europa a partire dall’XI secolo – di essere duttile, efficace e raffinato medium artistico.

Gli artisti

Caterina Crepax

Figlia del noto fumettista Guido Crepax, Caterina cresce in un’atmosfera ricca di suggestioni e fantasia. Architetto d’interni e designer, oggi lavora come artista, utilizzando soprattutto la carta e realizzando sculture, elementi indossabili per sfilate e spettacoli teatrali, allestimenti scenografici per mostre ed eventi, e segue progetti speciali nelle scuole di moda e design.

I suoi pezzi più conosciuti sono abiti sontuosi e raffinati, “scolpiti” con la carta e dai dettagli sorprendenti, realizzati riutilizzando materiali cartacei di uso comune, miscelati con carte fatte a mano orientali. La carta diventa così “tessuto” prezioso, che trasmette eleganza e leggerezza, senza dimenticare la sostenibilità. Il suo atelier con le sue opere in carta in Via de Amicis a Milano è stato la casa studio di Guido Crepax e sua moglie, e ospita oggi l’Archivio Crepax, gestito dai tre figli dell’artista: Caterina, Antonio e Giacomo.

www.catcrepaxpaperart.com

Daniele Papuli

Daniele Papuli (Maglie (LE),1971) scopre la passione per la carta a Berlino all’inizio degli anni Novanta, in occasione di un workshop internazionale. Nel 1996 si diploma in Scultura all’Accademia di Brera di Milano. La carta è la materia che sente più adatta alla propria ricerca. Si definisce uno “scultografo” in dialogo con la materia, lo spazio e i luoghi.

Le installazioni site-specific sono impianti scenografici complessi con supporti video, sperimentano nuove sonorità, dialogano con le gestualità della danza, anche con azioni partecipate con il pubblico. Collabora con noti marchi della moda italiana, con storiche gallerie di design e di arte e partecipa a fiere e circuiti itineranti internazionali. Nel 2012 registra il marchio Uff design by Papuli per i suoi oggetti di carta di piccolo formato. Recenti i progetti espositivi The Realm a Shanghai, a Lakeville e The Carving of Dunhuang, otto artisti italiani per Art for Mogao, Cina.

www.danielepapuli.net

Perino & Vele

Perino & Vele è un duo artistico che vive e lavora a Rotondi (AV) dal 1994 ed è composto da Emiliano Perino (New York, 1973) e da Luca Vele (Rotondi,1975), noti per il personalissimo stile col quale traducono il loro immaginario figurativo in sculture, installazioni di grandi dimensioni e superano attraverso l’ironia i limiti e le barriere, animati da un forte senso di responsabilità espresso anche dai materiali utilizzati, privilegiando l’uso della cartapesta.

Le loro sculture hanno un dichiarato valore civile che si alimenta delle tensioni della società contemporanea che aspirano a superare.  Nel 1999 sono selezionati da Harald Szeemann per la Biennale di Venezia. Partecipano alla XIII Biennale Internazionale di Scultura (Carrara), a La Triennale di Milano del 2010 e alla XV Quadriennale di Roma del 2008. Espongono in prestigiosi musei e fondazioni e le loro opere sono presenti in collezioni pubbliche e private.

www.perinoevele.com

Anila Rubiku

Anila Rubiku è un’artista italiana di origine albanese (Durazzo,1970). Ha studiato all’Accademia d’Arte di Tirana e poi a Milano  all’Accademia di Brera. Vive e lavora tra Milano e Toronto. Il suo lavoro è intimamente connesso a questioni sociali e politiche, utilizzando vari media: scultura, ricamo, incisione, pittura.

Nelle sue opere dal taglio poetico e ironico, affronta temi legati alla disuguaglianza di genere e ingiustizia sociale, la distruzione dell’ambiente naturale, la natura effimera dell’amore, l’essere un immigrato, il rapporto tra arte e dittatura, il significato di “casa”, il futuro di Città e Democrazia, le donne maltrattate.

Per il suo impegno sociale è stata premiata da Human Right Foundation e nel 2014 ha ricevuto la menzione dal Foreign Policy Magazine e dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. Il suo lavoro è presente in collezioni pubbliche e private, tra cui The National Gallery of Art, Washington DC; Il Museo della Zecca, Charlotte NC; Museo di Israele, Gerusalemme; Deutsche Bank Collection, Londra, Uk.

anilarubiku.com 

Prenota la tua visita
alla MANIBUS® Exhibition

Volumi di Carta

A cura di Lia De Venere

Prenota la tua visita
al Castello Carlo V 
WordPress Lightbox
X